Juventus – Napoli , parlano i conti

Condividi la notizia con i tuoi amici

Battaglia dentro e fuori dal campo, quella tra Juventus e Napoli. E se il verdetto del campo lo sapremo solo domani sera, sui conti delle due squadre già possiamo tracciare i primi bilanci. Conta il fatturato? Decisamente sì, inutile nasconderci. Che senso ha tirarlo in ballo ogni partita importante, questo non si sa. Un modo per scrollare di dosso responsabilità? Una tattica per mettere pressione all’avversario? Tant’è i dati sono incontrovertibili, come rivendica giustamente l’allenatore del Napoli, Maurizio Sarri.juventus-vs-napoli-ricavi-a-confronto1

Se analizziamo i ricavi degli ultimi anni, il risultato è impietoso: le entrate dei bianconeri sono nettamente superiori a quelle partenopee. Nell’ultimo anno commerciale ( stagione 2014/2015) ciò è dovuto fondamentalmente ai proventi della Champions (oltre 90 milioni di euro) e dello Juventus Stadium (51 milioni, contro i miseri 14 del San Paolo). Altra causa del divario consiste nell’area commerciale , che garantisce ai bianconeri 53,7 milioni, contro i soli 28 milioni incassati dal Napoli.

Se i partenopei vorranno competere economicamente con gli odiati rivali, oltre alla gestione tecnica ( seppure vitale, basti pensare alla plusvalenza di 67milioni per Cavani, più del doppio dell’area commerciale) dovrebbero potenziare con forti investimenti negli impianti (chiamasi stadio di proprietà) e l’area commerciale, sfruttando i migliaia di napoletani in tutto il mondo. Un grande potenziale che comunque riguarda pure la società degli Agnelli, ancora indietro rispetto ai top club europei per quanto riguarda i proventi commerciali. Insomma, di sole plusvalenze non si vive, e se il sistema Italia non aiuta, bisognerebbe fare di necessità virtù. Un dato è certo: il vero ago della bilancia è la coppa dalle grandi orecchie: la mancata qualificazione può costare caro. Due dati: nel 2011/2012 la differenza dei fatturati è di soli 50 milioni circa, il Napoli ha giocato la Champions mentre la Juventus no (bisogna considerare la stagione 2010-11). Negli anni a seguire i bianconeri giocheranno la champions, il Napoli solo due volte. Il risultato è evidente: i 50 milioni di differenza del 2012 sono diventati 200 nel 2015.

juve-valore

Quanto vale il roster delle due squadre? Come riporta il Corriere dello Sport  (dati Transfermarkt), la rosa dei bianconeri vale circa 126,7 milioni in più dei rivali. Area commerciale, stadio di proprietà, area tecnica, diritti tv: la Juve vince su tutto. Ma il campo, si sa, non sempre segue le logiche di bilancio. I punti in classifica in relazione a questi dati economici danno la cifra della grande stagione dei partenopei, e se il campionato si vincesse seguendo la logica economica dell’efficienza, il Napoli avrebbe già vinto con 1,28 milioni per punto (contro i 2,2 milioni della Juve).

 

 

 

Condividi la notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *